Progetto Musica e Salute

Armonica DIMA Iubal Nemo Con il contributo di: Fondazione di Comunità Milano
Musica e Salute

Il progetto Musica e Salute, nato dalla collaborazione di Armonica Onlus con l’Associazione Culturale D.I.M.A. di Arezzo, e ideato per il Centro Clinico NeMo di Milano, promuove un’idea della musica, e dell’arte in generale, come elementi capaci di infondere gioia, serenità e cura, ed ha l'obiettivo di sostenere, includere e assistere categorie particolarmente fragili.

I laboratori musicali all’interno di strutture ospedaliere quali, il Centro Clinico Nemo di Milano (che ogni anno offre assistenza a più di  3.500 persone con malattie neuromuscolari), sono costruiti sulle esigenze dei malati e delle loro famiglie, che partecipano esprimendo la loro creatività e le loro potenzialità, sentendosi riconosciuti e accolti sia singolarmente, sia come membri di una comunità.

La musica, all'interno dei laboratori, viene utilizzata come strumento di esplorazione terapeutica in diverse patologie: le attività culturali sono accessibili a tutti, ma anche personalizzate e vicine alle esigenze del singolo.

Con il progetto intendiamo sostenere lo studio, la ricerca e la formazione costante e continua di giovani musicisti ed operatori specializzati nell’utilizzo dell’arte musicale a scopo terapeutico.

Musica e Salute, grazie alla collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità, è modello per percorsi di ricerca, ed ha l'obiettivo di promuovere la conoscenza, l’indagine e l’apprendimento di aspetti scientifici legati alla salute attraverso i linguaggi dell’Arte e della Cultura.

Il laboratorio

Una delle principali attività del progetto è il "Laboratorio", inteso come spazio di protezione, di cura e di relazione. 

Lo stato di "ben-essere" non può prescindere dalla relazione con se stessi e con gli altri. Pensiero costruttivo, creatività e fantasia possono condurre e mantenere questo stato di coscienza.

I Laboratori sono il cuore del progetto Musica e Salute.

La ricerca

L'Associazione

Un’equipe altamente professionale composta da neuropsichiatri, psicoterapeuti, medici, scienziati e musicisti,  utilizzerà precisi protocolli e test studiati per misurare i rapporti causa-effetto delle interazioni generate dalla musica

Diario del progetto